KAMASUTRA ILLUSTRATO  
     
L’unione dell’ape La donna si siede sul pene del suo uomo seduto con le gambe allungate davanti. La donna può allora andare e venire verticalmente appoggiandosi sulle mani e le gambe. L’uomo accompagna i suoi movimenti sollevandola per le natiche o le coscie.Variante: l’uomo può appoggiare il dorso al muro per un migliore appoggio. La donna può inginocchiarsi invece di sedersi per potersi piegare più facilmente in avanti e cambiare l’angolo d’inclinazione della vagina. 
I pro: La donna controlla meglio la profondità della penetrazione che nelle altre posizioni con penetrazione da dietro. Le pareti anteriori della vagina e il punto G sono ben stimolate.
L’uomo in posizione passiva può accarezzare il seno e il clitoride della compagna.
 
I contro:Posizione stancante per l’uomo in assenza di appoggio.
 
   
     
L’unione dell’aquila Stesi sul fianco, i due partners si abbracciano e la donna stringe il bacino del partner tra le coscie. L’uomo piega leggermente le gambe per facilitare la penetrazione. 
I pro:Posizione molto intima che offre un contatto massimo tra i due partners.
Buona profondità di penetrazione se l’uomo piega sufficientemente le coscie tra quelle della donna.
 I contro:Ampiezza di movimento limitata.
 
   
     
La posizione dell’allineamento perfetto. La donna si allunga sull’uomo con le gambe divaricate per facilitare la penetrazione. Una volta che il pene si trova in posizione, chiude le gambe affinché i corpi dei due partners si sovrappongano in un allineamento perfetto. La donna può iniziare la stimolazione sfregando il suo corpo lateralmente e orizzontalmente sul partner.
 I pro:Posizione molto intima che offre contatto massimo tra i partners.
Le pareti vaginali strette favoriscono sensazioni intense.Raccomandata per l’amore tantrico.
I contro:Profondità di penetrazione e ampiezza di movimento limitata.
 
   
     
L’unione degli amanti I due partner stanno in piedi faccia a faccia, l’uomo sfrega il suo pene sulla vulva della partner. Dopo qualche minuto di frizione, la vulva si aprirà naturalmente per permettere una penetrazione superficiale. Se la donna è meno alta dell’uomo, potrà alzarsi indossando tacchi o salendo su di un supporto.
I pro:Posizione pratica e realizzabile all’improvviso in ogni situazione.
Buona stimolazione del clitoride e del glande.
I contro:Penetrazione superficiale.
Difficilmente realizzabile se i partners hanno altezze diverse.
 
   
     
Posizione dell’amazzone. L’uomo è seduto su di una sedia. La donna si siede all’amazzone su una coscia del suo partner e guida il pene fino all’apertura della vagina. Una volta introdotto il pene, potrà contrarre i muscoli vaginali per mantenere la penetrazione ed evitarne uscite inopportune.
·         I pro:L’uomo può facilmente accarezzare il seno ed il clitoride della compagna per portarla più facilmente all’orgasmo.
·         Posizione raccomandata agli uomini che soffrono di eiaculazione precoce.
·         I contro:Ampiezza dei movimenti limitata e penetrazione poco profonda. 
 
   
     
La posizione di Andromaca  (Andromaca: moglie di Ettore e madre di Astyanax, dopo la presa di Troia fu portata schiava a in Grecia da Neoptolene figlio di Achille)
L’uomo è sdraiato sulla schiena, la compagna si siede sopra di lui in posizione accovacciata o inginocchiata con il busto completamente dritto. La donna controlla perfettamente la profondità e il ritmo della penetrazione e può lasciare libero il suo desiderio di dominazione.
I prò
·         La donna ha un controllo totale che le permette di avere più fiducia e provare migliori movimenti per il proprio piacere.
·         L’uomo ha le mani libere per procurarle ancor più piacere accarezzandole il seno, le natiche e il clitoride.
·         Buona stimolazione del punto G.
I contro:A volte l’angolo di penetrazione può essere poco confortevole per l’uomo, persino doloroso se il pene si piega.
 
   
     
L’unione dell’antilope In ginocchio sul suolo, la donna tira su il dorso prendendo appoggio contro il bordo del letto. L’uomo la penetra da dietro, poggiando sulle ginocchia.

Variante: la donna può, sia tenere le gambe aperte sistemandole esternamente a quelle del suo compagno per offrire la massima apertura vaginale, sia chiudere le coscie per comprimere la vagina e stringere il pene.
I prò
·         Buona stimolazione delle pareti frontali della vagina e del punto G.
·         Possibilità per l’uomo di stimolare il clitoride e il seno della compagna.
·         La donna può fantasticare più facilmente su partner immaginari.
I contro:Attenzione allo strofinamento delle ginocchia sulla moquette.

 
   
     
La posizione dell’albero fruttifero Una variante della posizione dell’Idra che procura sensazioni simili diminuendo lo schiacciamento esercitato dall’uomo sulla compagna. La donna tiene una gamba sul petto dell’uomo e libera l’altra spiegandola sul lato.
I prò
·         Penetrazione profonda.
·         Forte stimolazione grazie alla compressione del ventre e della vagina.
I contro:Potenzialmente dolorosa se il pene urta il fondo della vagina.
 
   
     
La posizione della bilancia l’uomo è seduto sul bordo del letto o su una sedia. La donna si gira di schiena prima di sedersi sulle sue coscie. Una volta penetrata, potrà piegarsi in avanti per raggiungere una posizione d’equilibrio e bilanciarsi in asse col pene. Per stabilizzare la posizione la donna si appoggerà sulle ginocchia dell’uomo che la terrà per il seno.
·         I pro:Posizione che permette una penetrazione abbastanza profonda con una buona ampiezza di movimento verticale.
·         L’uomo può carezzare il seno e il clitoride della compagna per portarla più facilmente all’orgasmo.
 
·         I contro:Posizione d’equilibrio difficilmente controllabile.
 
 
   
     
La posizione dell’altalena La donna gira la schiena al suo compagno e può sedersi su di lui poggiandosi sui piedi o mettendo le ginocchia sui due lati delle anche del compagno, quest’ultima posizione favorisce un’ampia stimolazione.
·         I pro:Posizione che offre all’uomo un angolo di vista eccezionale sulla penetrazione e un panorama molto eccitante sui glutei ed la vagina della sua compagna.
·         Grande ampiezza di movimenti (soprattutto nella versione inginocchiata) per dare un grande piacere all’uomo e portarlo rapidamente all’orgasmo.
·         La donna può facilmente fantasticare su partners immaginari.
·         I contro:L’angolo di penetrazione può essere poco confortevole per alcuni uomini
 
   
     
La posizione del Bambù Partendo dalla posizione del missionario, la donna scivola una gamba sulla spalla del suo compagno che simultaneamente porta il suo ginocchio sul davanti.
I pro:Posizione divertente, originale e abbastanza acrobatica per le coppie più audaci.
I contro:Stimolazioni limitate.
Esige una buona elasticità da parte della donna.
 
   
     
L’unione del Boa La donna è sdraiata sulla schiena poggiandosi leggermente sul fianco e poggia le gambe sull’anca del compagno. L’uomo può allora guidare il pene in una dolce penetrazzione. Lei dovrà allora comprimere le coscie per conservare il pene nella posizione e aumentare le sensazioni di piacere.
I pro:Posizione originale per fare l’amore dolcemente, senza alcuna fretta. Raccomandata per l’amore tantrico.
I contro:Ampiezza e profondità di movimento limitata.
Rischio di uscite involontarie del pene se non abbastanza trattenuto dalla donna.
 
   
     
la posizione dell’aratro. Sdraiata sul dorso la donna poggia le natiche sul bordo del letto e stringe tra le gambe le anche del compagno. L’uomo s’inginocchia al suolo per penetrarla tenendo il pene orizzontale, parallelo all’asse della vagina.
Variante:l’uomo può rimanere in piedi mentre la donna si sdraia su di un tavolo o una scrivania.
I prò:
·         L’allineamento orizzontale tra il pene e la vagina procura delle sensazioni diverse da quelle percepite durante una penetrazione verticale.
·         Penetrazione profonda che stimola bene le pareti della vagina.
·         Posizione eccitante in particolar modo nella variante in piedi.
I contro:La praticità e l’attuabilità di questa posizione dipende molto dall’altezza del letto o del tavolo.
 
   
     
l’unione del gatto Partendo dalla posizione del missionario o dal cavalcamento, i partners si sbilanciano lateralmente ma dolcemente, evitando l’uscita del pene dalla sede vaginale.
I pro:Posizione intima e dolce che permette ai partners di guardarsi e baciarsi senza che ci si senta dominati.
I contro:Profondità di penetrazione e ampiezza dei movimenti limitata.Rischio di uscita involontaria del pene durante lo sbilanciamento.
 
   
     
Posizione Del Cavalcamento L’uomo si sdraia sulla schiena mentre la compagna s’inginocchia sopra di lui e circonda le sue coscie con le proprie. La donna controlla l’ampiezza del movimento verticale e orizzontale sul pene del partner, per aumentare le sensazioni sul clitoride e sulle pareti vaginali e portare rapidamente l’uomo all’orgasmo.
I pro:La donna è attiva e libera nei movimenti, sceglie il ritmo, la velocità e il tipo di stimolazione.
·         L’uomo resta passivo e può concentrarsi sulle sensazioni e il piacere carezzando il dorso della compagna.
I contro:Posizione che manca di’originalità, passate dunque a qualcosa d’altro dopo qualche minuto di stimolazione.
 
   
     
Posizione delle forbici. Partendo dalla posizione di Andromaca, la donna si sbilancia all’indietro fino ai piedi del compagno. Questa posizione è raccomandata per ritardare l’eiaculazione del partner.
I pro:Permette una buona stimolazione manuale del clitoride. Vista eccitante per l’uomo. Buona posizione per ritardare l’orgasmo maschile.
I contro:Esige una buona elasticità della donna.
 
   
Posizione della cortigiana. L’uomo s’inginocchia al suolo e penetra la compagna seduta sul bordo del letto o di una sedia. Lei può allora avvinghiare le sue gambe intorno ai fianchi del compagno.
Variante: la donna si allunga su di un tavolo mentre l’uomo la penetra rimanendo in piedi.
I pro:Posizione confortevole e poco stancante per i partners.Buona profondità di penetrazione e ampiezza di movimenti del bacino
I contro:L’applicazione della posizione dipende dall’altezza del supporto sul quale la donna riposa.
 
   
     
L’unione del granchio La donna cavalca di spalle il compagno allungato sul letto. Essa guida il pene nella vagina e poi si sbilancia all’indietro prendendo appoggio sulle braccia. Può in seguito spostarsi verticalmente utilizzando le gambe.
I pro:La donna controlla profondità e velocità di penetrazione.  L’uomo può accarezzare liberamente il seno della compagna.
La sensazione dei capelli della donna che accarezzano il viso dell’uomo è particolarmente piacevole e eccitante.
I contro:Rischio di uscite involontarie del pene in caso di movimenti troppo rapidi e incontrollati.
 
   
     
Posizione dei cucchiai La donna si allunga sul fianco con le gambe piegate ad angolo. L’uomo si accosta dietro sposando i contorni del corpo della compagna per penetrarla; può allora facilmente carezzare il seno ed il clitoride, baciandola sulla nuca e dietro le orecchie.
I pro:Posizione dolce e riposante che favorisce carezze e intimità nella coppia.
La donna può facilmente masturbarsi o guidare la mano del compagno per raggiungere più rapidamente l’orgasmo.
I contro:Ampiezza dei movimenti del bacino limitata.
 
 

 
     
Posizione del ballo del missionario
Partendo dalla posizione del missionario, la donna stringe le natiche e alza le anche 
per ondulare il bacino in movimenti circolari, laterali e verticali.
I pro:Buona stimolazione che scatena rapidamente l’orgasmo nell’uomo.
I contro:Posizione difficile da mantenere al lungo, stancante per ambedue.
 
   
     
L’unione della dea L’uomo è seduto sul letto, eventualmente appoggia la schiena al muro per un migliore appoggio. La donna si siede sul suo pene guidandolo nella vagina e poi stringe i fianchi del compagno tra le gambe. Può allora ondulare il bacino per ben stimolare il clitoride e le pareti vaginali.
I pro:Posizione intima che permette alla coppia di baciarsi e all’uomo di leccare il seno della compagna.
Penetrazione profonda che permette una buona stimolazione del clitoride.
Raccomandata per ritardare l’orgasmo negli uomini che soffrono di eiaculazione precoce.
I contro:Stimolazione limitata per l’uomo.
 
   
     
L’unione dell’elefante. Partendo dalla posizione alla pecorina, la donna scivola dolcemente sul ventre per far si che l’uomo la copra completamente. La donna può lasciare le gambe aperte per facilitare la penetrazione, o chiudere bene le coscie una contro l’altra per stringere più forte il pene nella vagina.
Variante: L’uomo può tenersi sugli avambracci per alleggerire un poco la compagna e per penetrarla con più vigore.
I pro:Ottima stimolazione delle pareti frontali della vagina e del punto G.
L’uomo può simultaneamente far scivolare la sua mano sotto il ventre della compagna per stimolarne il clitoride.
Contatto fisico massimo tra i partners.
I contro:Liberta di movimento quasi nulla per la donna che può sentirsi schiacciata dal compagno.
 
 

 
     
L’unione dell’ Emeu (uccello australiano) La coppia è in piedi con la donna che gira la schiena al compagno. L’uomo l’attira contro di se e la penetra da dietro. Chinandosi in avanti, la donna modifica l’angolo di penetrazione rendendola più profonda.
Variante:la donna, poggiandosi al muro, su di un mobile o posando il busto su di una tavola, potrà lasciarsi andare mentre l’uomo la penetrerà più vigorosamente.
I pro:Posizione molto eccitante che permette all’uomo di realizzare i suoi desideri di dominazione e alla donna di fantasticare su partner immaginari.
Penetrazione profonda con una buona stimolazione della pareti frontali della vagina e del punto G.
L’uomo può accarezzare simultaneamente Il seno e il clittoride della compagna.
I contro:Posizione difficile se i partners hanno altezze diverse. In tal caso l’uomo fletterà le gambe o salirà su di un supporto per rendere la posizione più gradevole.
 
         
     
La posa dell’incudine. Sdraiata sul dorso, la donna poggia i piedi sulle spalle del suo compagno. Questa posizione favorisce una penetrazione molto profonda. Evitare di praticarla immediatamente dopo i preliminari od accertarsi che la vagina abbia raggiunto l’ampiezza massima ed una buona o sufficientemente lubrificazione.
I pro:Permette una penetrazione totale.
Procura delle sensazioni molto vive nella donna soprattutto se l’uomo eiacula in questa posizione.
Permette all’uomo di realizzare i suoi desideri di dominazione.
I contro:Posizione che necessita una buona elasticità nella donna.
Potenzialmente dolorosa per la donna se il pene urta il fondo della vagina o se la vagina non è sufficientemente lubrificata.
 
   
     
La posa della stella. La donna sdraiata sul dorso, apre e divarica le gambe. L’uomo poggia una gamba tra quelle della compagna e la penetra di lato poggiandosi sul braccio opposto. Può aumentare la stimolazione sfregando la sua coscia contro il clitoride.
I pro:La penetrazione di lato procura delle sensazioni diverse alla donna come all’uomo.
La vulva e il clitoride sono ben stimolati dallo sfregamento della coscia dell’uomo.
Ambedue i partners hanno una mano libera per accarezzarsi e baciarsi.
I contro:Movimenti del bacino limitati.
 
   
     
La posizione della grande apertura. Partendo dalla posizione dell’Andromaca, la donna sposta il dorso all’indietro e fa scivolare una gamba sotto quella del suo partner. Durante la manovra, farà attenzione a stringere bene il pene per evitare la fuoriuscita dalla vagina. Potrà andare e venire trasversalmente da sinistra a destra per sperimentare sensazioni nuove.
I pro:Una posizione originale che resta confortevole per ambedue i partners.
La penetrazione trasversale, offre sensazione diverse per la stimolazione delle pareti laterali della vagina.
I contro:Rischio di uscite del pene involontarie dalla sede vaginale durante il cambiamento di posizione.Ampiezza limitata dei movimenti.
 
   
     
L’unione della rana L’uomo è steso sulla schiena con le gambe allargate. La donna si sdraia su di lui in modo che la pianta dei piedi si appoggi sul dorso dei piedi del compagno. Potrà allora utilizzare questo appoggio per muovere avanti e in dietro il corpo. L’uomo può stabilizzare la posizione e accompagnarne il movimento tenendola per la vita.
I pro:Posizione originale e divertente..
Favorisce la stimolazione del clitoride che strofina sulla pelvi dell’uomo.
I contro:Ampiezza e liberta dei movimenti limitata.
 
   
     
L’unione dell’ostrica Sdraiata sul dorso la donna ripiega le coscie contro il ventre. L’uomo la tiene per le ginocchia e utilizza le coscie della compagna come un supporto per facilitare il movimento di va e vieni e conservare un ritmo regolare.
I pro:Penetrazione profonda e buona ampiezza di movimenti..
Ambedue ottengono una buona stimolazione poiché la vagina si comprime sul pene.
I contro:Potenzialmente dolorosa per la donna se la penetrazione è troppo profonda o troppo violenta.
 
   
     
La posizione dell’Idra  (Re degli dei Indù, detiene la potenza sotto forma di folgore)
L’uomo si alza sulle ginocchia e la donna sdraiata sul dorso, poggia i piedi contro il busto del compagno. L’uomo s’inclina in avanti per comprimere le coscie della donna contro il seno.
I pro:Penetrazione massima, molto profonda.
Forte stimolazione grazie alla compressione del ventre e della vagina.
I contro:Potenzialmente dolorosa se il pene urta il fondo della vagina
 
   
     
Posizione del loto Sdraiata sulla schiena, la donna piega le gambe nella posizione del loto presentando cosi la propria vagina largamente aperta al compagno.
 I pro:Posizione divertente e originale.
I contro:Richiede molta elasticità.Difficile da mantenere a lungo e a volte dolorosa per la donna.
 
   
     
L’unione del lupo I partners sono in piedi e la donna da la schiena al compagno. L’uomo, tenendola per i fianchi la porta contro di se penetrandola da dietro. La donna si china completamente in avanti poggiandosi su di un supporto basso (tavolino, cuscino).
I pro:Posizione molto eccitante per ambedue i partners. Penetrazione massima.
I contro:Avendo i partners altezze diverse, è difficilmente realizzabile.
 
   
     
Posizione della luna. Partendo da una posizione inginocchiata, l’uomo porta le gambe verso le spalle della donna. Ambedue possono abbracciarsi e continuare la stimolazione dando delle spinte simultanee ai loro bacini.
I pro:Posizione originale che permette una penetrazione profonda.
Buona stimolazione del clitoride data dall’osso pelvico dell’uomo.
I contro:Esige una buona agilità dell’uomo.
 
   
     
La posizione del missionario. La posizione più conosciuta, universalmente apprezzata dai debuttanti come da coloro che hanno esperienza; l’uomo si allunga tra le gambe della compagna.
Variante:qualche cuscino piazzato sotto le natiche della donna permettono una penetrazione più profonda cambiando l’angolo d’inclinazione della vagina.
I pro:Posizione confortevole e naturale per ambedue. Buona liberta di movimenti per l’uomo Permette facilmente di guardarsi e baciarsi
I contro:Libertà di movimenti limitata per la donna. Può diventare noiosa, da praticare con moderazione.
 
         
     
Il movimento del mulino Posizione di movimento lento. La donna gira intorno al partner usando il suo pene come un asse:
Prima parte:
la donna che è accovacciata o inginocchiata sul compagno, può iniziare la stimolazione con un movimento di va e vieni verticale sul pene del partner.
Seconda parte:
la donna sposta le due gambe a destra del busto del compagno e inizia a girare.
Terza parte:
la donna si trova in senso inverso, dando la schiena al compagno. Può continuare la stimolazione verticale chinandosi verso l’avanti per cambiare l’angolo di penetrazione. Continuerà in seguito il ciclo per terminare seduta faccia a faccia con il compagno.

I pro:Posizione divertente e originale che permette di sperimentare delle sensazioni molto diverse senza interrompere la penetrazione.
Raccomandata per l’amore Tantrico.
I contro:Importante rischio di uscite involontarie tra la seconda e la terza parte.
 
         
     
L’unione della farfalla Partendo da una posizione dove la donna è seduta sull’uomo, la donna si sposta all’indietro portando le gambe in avanti mentre l’uomo si sorregge poggiando sulle braccia. Ambedue iniziano a muovere il bacino con moto circolare, uno in maniera opposta all’altro. La donna può anche utilizzare le gambe per iniziare un va e vieni lungo il pene del compagno.
I pro:Posizione originale ed estetica.
Lo spazio fra i due partners permette di guardarsi osservando le reazioni dell’altro. Grande varietà di movimenti del bacino.
I contro:Posizione abbastanza atletica che richiede allenamento. Le mani non sono disponibili.
 
   
     
L’unione della gazza. Variante della posizione della Dea dove l’uomo deve sedersi su di una sedia e non sul letto. Questa posizione è più piacevole in quanto più stabile. Permette alla coppia di muoversi facilmente. Può essere il punto di partenza di una sequenza che concatena l’unione sospesa, la posa del pilastro e la posizione del missionario.
I pro:Posizione confortevole e molto intima per ambedue.
Permette una penetrazione abbastanza profonda e una buona ampiezza di movimento verticale.
Pratica per fare l’amore in ufficio o nei bagni di un luogo pubblico.
I contro:Per l’uomo liberta limitata di movimento.
 
   
     
L’unione della piovra Sdraiata sul dorso la donna prende una posizione inclinata poggiando le natiche e le reni sulla ginocchia del compagno. L’uomo la solleva per le anche per cambiare l’angolo e la profondità della penetrazione.
I prò:  Posizione profonda e confortevole per ambedue. L’uomo può liberare una mano per accarezzare Il seno e il busto della compagna.
I contro:Ampiezza dei movimenti limitata.
 
   
     
La posizione del pilastro I partners s’inginocchiano sul letto. La donna scivola sulle ginocchia dell’uomo guidando il pene verso la vagina.
I pro:Posizione molto intima che permette ai partners di guardarsi e baciarsi con facilità.Raccomandata per l’amore tantrico.
I contro:Stimolazione limitata e penetrazione poco profonda.
 
   
     
Posizione della canna Partendo dalla posizione dove l’uomo è inginocchiato, la donna si appoggia sulla testa e sulle gambe arcuando il dorso e le reni per angolare la vagina verso l’asse del pene del partner. L’uomo la sostiene per le anche e può iniziare una penetrazione vigorosa osservando le reazioni della compagna.
I pro:Posizione eccitante e provocante che permette una penetrazione profonda e vigorosa lasciando sufficiente visuale per osservare le reazioni del partner.
I contro:Richiede una buona elasticità della schiena della donna
 
   
     
Il movimento della ruota. Ecco le tre tappe di questa posizione nella quale l’uomo deve girare lentamente intorno alla compagna utilizzando il pene come asse. Il ciclo può essere ripetuto più volte ed è buono per là sessualità tantrica.

Prima fase:
I partners sono allungati nella classica posizione del missionario. L’uomo è fra le coscie della donna e la penetra.
Seconda fase:
l’uomo scivola successivamente la sua gamba sinistra e poi la destra al di sopra della gamba destra della compagna ed inizia a ruotare sulla sua verga intorno alla compagna.
Terza fase:
l’uomo effettua un mezzo giro completo e piazza le gambe sui due lati delle spalle della compagna. Una piccola pausa in questa posizione per baciare i piedi della compagna per poi continuare il ciclo e tornare nella posizione iniziale.

I pro:Posizione divertente e originale che permette di apprezzare una grande diversità di sensazioni.
Raccomandata per il sesso tantrico.
I contro:Stimolazioni limitate. Uscite involontarie assicurate per i debuttanti.
 
   

 
     
la posizione del salice La donna si siede sul compagno inginocchiato col busto eretto. L’uomo la penetra poi si piega verso l’avanti sostenendo con una mano le natiche e con l’altra la schiena della compagna. La donna può appoggiarsi su di una mano per far ondulare verticalmente il proprio bacino.
I pro:Una buona posizione transitoria per passare da una posizione seduta a una sdraiata senza interrompere la penetrazione.
I contro:Posizione atletica raccomandata solo agli uomini muscolosi o che hanno una compagna molto leggera.
 
   
     
L’unione dello scorpione Partendo da una posizione dove la donna cavalca di schiena il compagno, si sposta progressivamente all’indietro fino a posare il dorso sul busto dell’uomo.
Variante:
per una posizione più confortevole la donna può stendere le gambe nella stessa direzione di quelle del partner.
 

I pro:Posizione originale raccomandata per l’amore Tantrico.
Contatto massimo tra i partners.
L’uomo può facilmente accarezzare Il seno e il clitoride della compagna.
I contro:Posizione poco raccomandata alle donne che soffrono di problemi alla schiena.
Ampiezza di movimenti limitata.

 
   
     
L’unione della scimmia L’uomo si sdraia sul dorso, alzando le gambe. La donna si siede sul retro delle cosce del suo compagno utilizzando i piedi dell’uomo come uno schienale. I partners si tengono per i polsi per assicurare una buona stabilità. L’uomo può allora sollevare la compagna con i piedi per dare inizio una stimolazione verticale. La donna può apportare una stimolazione supplementare facendo ondulare il bacino in un movimento circolare.
I pro:Posizione originale e divertente per coppie creative.
I contro:Posizione difficile da controllare. L’uomo può sentirsi schiacciato dalla compagna.
 
   
     
L’unione sospesa. La coppia è in piedi, la donna si aggrappa alla schiena dell’uomo per circondare fermamente con le gambe la vita del compagno mentre lui la tiene per le natiche e la schiena. La donna può anche posizionarsi con la schiena poggiata al muro per avere un appoggio supplementare.
I pro:Posizione eccitante praticabile ovunque.
I contro:Posizione atletica e difficile da mantenere al lungo salvo se la donna è molto leggera.
 
   
     
La posizione della tigre L’uomo si rizza sulle ginocchia. La donna, coricata sulla schiena, solleva le gambe poggiandole una sulla spalla dell’uomo e l’altra sul suo avambraccio opposto. Il compagno le solleva le natiche: Per aumentare il piacere, la donna terrà le coscie unite possibile e l’uomo alternerà delle penetrazioni profonde ad altre più dolci e superficiali.
Varianti: per i meno atletici, piazzare qualche cuscino sotto le natiche della donna.
I pro:Posizione eccitante e originale per ambedue.
Buona mobilità del bacino dell’uomo che gli permette una penetrazione vigorosa.
I contro:Posizione atletica che richiede una buona condizione fisica.
 
   
     
L’unione della tigre Partendo dalla posizione del missionario, la donna avvicina le coscie al seno. Può facilmente variare le sensazioni e la profondità della penetrazione cambiando l’angolo d’inclinazione delle gambe. Può anche appoggiarsi sulle natiche del compagno per aumentare la pressione a livello della pelvi.
I pro:Alzando le gambe la donna favorisce una penetrazione più profonda e può controllare in parte le sensazioni.
L’osso pelvico dell’uomo viene a sfregarsi direttamente sulla vulva, favorendo la stimolazione del clitoride.
I contro:Necessita una buona elasticità della donna, quando le gambe si avvicinano molto al seno.
 
   
     
L’unione della tartaruga Partendo dalla posizione dell’allineamento perfetto, l’uomo apre le gambe per far scivolare le coscie della compagna tra le proprie.
I pro:Posizione molto intima con il massimo contatto tra i partners.
Procura sensazioni intense, poiché la vagina si comprime sulla verga.
I contro:Penetrazione meno profonda che quando la donna mantiene le gambe aperte.
Ampiezza dei movimenti limitata.
 
   
     
L’unione della mucca (o pecorina) Una posizione classica universalmente apprezzata per l’eccitazione e le sensazioni intense che procura ai due partners. La donna a quattro zampe si fa penetrare da dietro dall’uomo che si tiene sulle ginocchia.
Variante: la donna può rendere la posizione più confortevole utilizzando qualche cuscino per appoggiarsi sui gomiti.

I pro:Buonissima stimolazione delle pareti frontali della vagina e del punto G.
Penetrazione molto viva e profonda.
Possibilità per l’uomo di stimolare il seno e il clitoride della compagna.
Vista molto eccitante per l’uomo che gli permette di realizzare i desideri di dominazione.
La donna può fantasticare su partners immaginari.
I contro:.Alcune donne possono sentirsi sminuite dalla posizione.
Potenzialmente dolorosa per la donna se la verga urta il fondo della vagina.
 
     
     
La posa dello Ying e della Yang
Su di una superficie solida e stabile, la donna si siede sulle ginocchia del compagno accovacciato. Per migliorare la stabilità l’uomo potrà poggiare il dorso su di un supporto verticale come l’angolo del letto.
I pro:Posizione originale e divertente.
I contro:Posizione difficile da mantenere che domanda all’uomo una buona potenza muscolare e molto equilibrio.